Palinuro

palinuro palinuro palinuro palinuro

Palinuro è una località del comune di Centola, situato sul versante costiero della regione cilentana, su un contrafforte compreso tra i fiumi Lambro e Mingardo, tra le propaggini del monte Rondinella, con le sue pendici coperte da querceti, olivi di “meravigliosa grandezza e feracità”, viti e fichi, e il monte Bulgheria, una delle più belle e interessanti montagne del Cilento.

Se Centola offre al visitatore il meglio per trascorre qualche giorno in pieno relax, la località Palinuro è invece il luogo ideale per gli amanti del mare. Più volte insignita della Bandiera Blu, Palinuro è una rinomata località balneare dalle spiagge di sabbia bianchissima interrotte da scogliere selvagge, che associa al mare la stupenda fascia montana ancora ricca di boschi in cui è possibile ritrovare esemplari unici di flora.

La natura dunque è la padrona di Palinuro ma nei tanti villaggi e discoteche presenti in zona è possibile divertirsi fino a tarda notte!

Per gli amanti della storia poi, opportuno ricordare l’importante scoperta, nella zona collinare di Centola-Palinuro, di una necropoli greca, i cui reperti sono conservati nell’Antiquarium.

Interessanti sono inoltre i ruderi del Castello di Molpa e della Chiesa di San Giuliano, risalente al secolo XII.
La Parrocchiale è dedicata a Santa Maria di Loreto; un’altra piccola chiesa, Sant’Antonio, si trova al porto, nei cui pressi è anche un obelisco a ricordo dei moti del Cilento del 1818.

Palinuro è sede di numerose manifestazioni soprattutto durante i mesi estivi: in marzo ha luogo una Festa della primavera e dei fiori, il 14 luglio la rievocazione storica “Murat le Roi a Palinuro”, in agosto la Sagra del mare.
Il 25 settembre ha luogo la Festa di Sant’Antonio, che dura tre giorni ed è caratterizzata da una processione via mare.
Nelle altre frazioni si ricordano la Chiesa della Madonna delle Grazie a Fona e la Chiesa di San Gaetano a San Nicola.

Translate »